attivo 6 anni, 5 mesi fa
Area tematica: Didattica
Tag: Monitoraggio della didattica universitaria
Tipo di risultato: Servizio
Tempistiche: Prima dell'hackathon
Chi cerchiamo: Esperto in sicurezza informatica, Informatico, Statistico, Sviluppatore web, Web designer
Chi abbiamo: Fisico, Matematico, Musicista, Informatico, Ingegnere informatico, Ricercatore, Programmatore, Sviluppatore web, Disegnatore
Richieste: non specificato
Altre richieste: non specificato
%
completato
14
followers
Il gruppo:
  • Foto del profilo di Guido Magnano
  • Foto del profilo di Alessandra Durio
  • Foto del profilo di Fabio Loche
  • Foto del profilo di Alessandro Genovese
  • Foto del profilo di Ruggero G. Pensa
  • Foto del profilo di giuseppe mammolo
  • Foto del profilo di Anna Di Leva
  • Foto del profilo di Roberto Casula

Descrizione del progetto

Logo del gruppo di Strumenti per il monitoraggio del successo formativoSi propone di costruire un sistema informatico in grado di attingere ai dati ESSE3 sugli studenti immatricolati in UniTO, sugli insegnamenti messi nel carico didattico e sugli esami sostenuti e di elaborarli per offrire on-line in tempo reale ai singoli docenti, alle strutture didattiche (anche ai fini del riesame annuale) e anche al pubblico – con accessi differenziati – dati significativi sull’andamento delle carriere studenti in un corso di studi. Le tabelle di monitoraggio risultato dell’elaborazione possono essere le seguenti: _________________________________________________________________________ (A) DATI RELATIVI A UN ANNO ACCADEMICO _________________________________________________________________________ 1. Studenti che hanno inserito nel carico didattico un dato insegnamento (lista nominativa, con l’indicazione di coloro che hanno sostenuto l’esame); [ACCESSIBILE PER: docenti ufficiali del corso, manager didattici, delegati alla valutazione della didattica (per Dipartimenti, CCS, Scuole e Ateneo), con esclusione tassativa della possibilità di rendere pubblica la lista (in quanto contiene dati personali)] _________________________________________________________________________ 2. Numero studenti che hanno inserito nel carico didattico un dato insegnamento, istogramma del tempo trascorso prima di sostenere l’esame; [ACCESSIBILE PER: universo UniTO (non sono visualizzati dati personali)] _________________________________________________________________________ 3. Distribuzione dei voti per un dato insegnamento e confronto con la media dei voti per ciascuno studente (senza indicazioni nominative). Si tratta di una tabella a doppia entrata, suddivisa per intervalli di voti. In ogni casella compare la numerosità (o la frequenza relativa) degli studenti che hanno ottenuto un voto d’esame nell’intervallo X e una media di voti nell’intervallo Y. I numeri che compaiono nelle caselle sulla diagonale principale sono quindi quelli per cui si ha corrispondenza fra il voto ottenuto e la media dei voti. E’ possibile costruire degli indicatori statistici che segnalino se le numerosità osservate nelle celle fuori diagonale sono compatibili con semplici fluttuazioni statistiche o si devono ritenere significative (questo viene segnalato graficamente in tabella). [ACCESSIBILE PER: docenti ufficiali di ciascun insegnamento, manager didattici, delegati alla valutazione della didattica (per Dipartimenti, CCS, Scuole e Ateneo). Poiché la tabella non contiene dati personali, il docente del singolo insegnamento può decidere, a sua discrezione, di renderla pubblica] _________________________________________________________________________   (B) DATI RELATIVI A UNA COORTE _________________________________________________________________________ 4. (modulo per le elaborazioni successive) Il sistema calcola per ciascuno studente (di una data coorte di un dato CdL) il numero di CFU ottenuti in ciascun semestre (separando i CFU con voto da quelli senza voto, e calcolando anche la media pesata dei voti). [Il modulo serve a produrre i dati per le analisi successive; può essere utile consentire ai soli manager didattici dei CdL la consultazione diretta dei dati delle carriere individuali] _________________________________________________________________________ 5. Traiettorie per la laurea: ricavando i dati indicati al punto precedente, ma includendo i soli studenti già laureati, si ricavano indici statistici (medie e varianze) sui CFU ottenuti semestre per semestre in funzione del tempo totale per laurearsi. [ACCESSIBILE PER: universo UniTO (non sono visualizzati dati personali)] _________________________________________________________________________ 6. Flussi fra livelli di successo formativo. Utilizzando gli indici ottenuti al punto 5, vengono individuate due o più soglie di CFU ottenuti in corrispondenza di ciascun semestre (oppure vengono impostati automaticamente i valori dei terzili o quartili), e viene evidenziata la consistenza numerica di ciascun gruppo (semestre / CFU acquisiti). Sono inoltre quantificati i passaggi (longitudinali) fra gruppi relativi a semestri successivi. Ad esempio, si supponga di aver identificato tre intervalli di CFU acquisiti nel primo semestre del primo anno (“BASSO”, “INTERMEDIO” e “ALTO” rispettivamente), e di aver fatto altrettanto per il secondo semestre. Il sistema indica quanti studenti appartengono a ciascuno dei gruppi, e quanti studenti, nel passaggio dal primo al secondo semestre, passano dal gruppo X al gruppo Y; lo stesso per tutti i semestri successivi. Gli studenti iscritti oltre la durata legale del corso di studi sono invece suddivisi in base agli anni trascorsi prima di laurearsi. Per i secondi semestri di ogni anno sono indicate anche le uscite (studenti che non risultano più iscritti nell’anno acc. successivo). Tutta l’elaborazione è distinta per studenti a tempo pieno e a tempo parziale. Si può prevedere la possibilità di comunicare al sistema una lista di dati “esterni” rispetto a ESSE3, identificati con numero di matricola o codice fiscale (ad esempio dati relativi ai punteggi dei test di ingresso), oppure di selezionare altri dati presenti in ESSE3 (voto di diploma, tipo di diploma, ecc.) in modo da costruire una ripartizione in classi antecedente la frequenza all'università, oppure una ripartizione successiva alla conclusione della carriera in università (nel caso si disponga di dati relativi all'inserimento occupazionale, ad esempio). Nel grafico dei flussi risultante, infine, è possibile effettuare analisi longitudinali ristrette a singoli gruppi (ad esempio si seleziona una singola cella, e il sistema calcola tutte le numerosità delle altre celle limitatamente ai soggetti contenuti nella cella selezionata). [ACCESSIBILE PER: universo UniTO (non sono visualizzati dati personali), con limitazioni sulla possibilità di applicare strumenti di selezione dei sottogruppi, che potrebbero rendere identificabili i singoli individui]

Valore per gli utenti

Valore nei confronti degli utenti Con l'informatizzazione totale della gestione della didattica (iscrizioni, piano carriera, restrazione esami ecc.) si potrebbe supporre che ci sia stata una maggiore disponibilità di dati (grezzi o elaborati) da parte dei soggetti interessati a verificare l'andamento della didattica (docenti, manager didattici, organi collegiali). Viceversa, le necessità di assicurare la sicurezza di un sistema che ha completamente sostituito la tradizionale archiviazione cartacea ha finora fatto sì che - paradossalmente - sia più difficile acquisire dati per valutare l'andamento complessivo di un corso di laurea (iscrizioni, abbandoni, CFU conseguiti), di un singolo insegnamento (studenti iscritti, voti assegnati, tempo per la preparazione dell'esame). Molti elementi di valutazione della didattica, che sarebbero un necessario complemento dei dati della valutazione degli studenti (edumeter), risultano quindi pressoché indisponibili agli interessati (docenti, organi collegiali dei corsi di studio,ecc.). Questo ostacola, inoltre, analisi e ricerche relative alle cause della dispersione, alla predittività della valutazione in ingresso, alle correlazioni fra carriera universitaria e inserimento nel mondo del lavoro. Il progetto si propone di superare questo problema di accessibilità ai dati.

Originalità

Originalità del progetto I dati e le elaborazioni (grafiche e statistiche) che il progetto si propone di offrire non sono attualmente disponibili né per il pubblico, né per i docenti, né per le strutture didattiche. Sono in corso di progettazione in UniTO degli strumenti istituzionali per il calcolo e la diffusione di indici relativi alle carriere studenti, anche in relazione alla valutazione nazionale della didattica. Questo progetto si differenzia per le sua caratteristiche di interattività. Le elaborazioni fornite non corrispondono a uno "standard istituzionale", ma possono essere calibrate singolarmente a seconda delle esigenze conoscitive dell'utente.

Partecipazione

Partecipazione E' necessario che il progetto, in fase di realizzazione, preveda un dialogo con le strutture tecnico-amministrative di UniTO ed esterne (CINECA) che gestiscono il sistema informatico di Ateneo. Nel seguito, la sperimentazione di nuovi modelli di elaborazione statistica dei dati potrà essere la base anche per l'implementazione di strumenti "istituzionali".

Territorio

Impatto sul territorio La conoscenza delle traiettorie formative degli studenti universitari, in collegamento con i dati del percorso formativo precedente e dell'inserimento successivo nel mondo del lavoro, potrà fornire elementi utili a una maggiore integrazione fra sistema scolastico e università, a una migliore comprensione dei fattori di insuccesso formativo e a un migliore raccordo con il mondo del lavoro.