attivo 6 anni, 4 mesi fa
Area tematica: Communities at work
Tag: non specificato
Tipo di risultato: Servizio
Tempistiche: Dopo l'hackathon
Chi cerchiamo: Team completed
Chi abbiamo:
Richieste: non specificato
Altre richieste: non specificato
%
completato
7
followers
Il gruppo:
  • Foto del profilo di Valter Cantino

Descrizione del progetto

Logo del gruppo di Dipartimento di Management: Strategie di comunicazione integrata per la creazione del capitale reputRealizzazione di un progetto pilota di comunicazione integrata per il Dipartimento di Management, attraverso l’utilizzo delle competenze presenti nelle diverse aree e l’organizzazione di una regia unitaria delle strategie, attività, tools e canali utilizzati per raggiungere i diversi pubblici di riferimento. Si propone lo sviluppo delle attività di informazione essenzialmente volte ad una funzione di trasferimento di informazioni e di necessaria trasparenza e delle attività di comunicazione per la promozione di contenuti e caratterizzazioni valoriali e di immagine. La comunicazione viene quindi ritenuta una leva strategica di cambiamento organizzativo e drive di creazione di capitale reputazionale, tra cui il valore derivante da una gestione unitaria del logo dell’Università e della relativa immagine coordinata e la comunicazione della ricerca scientifica in senso lato, e di capitale relazionale, da intendersi come patrimonio di relazioni interne ed esterne che permette di generare un processo virtuoso di scambio creando sinergie nello svolgimento dei propri compiti istituzionali. Nel capitale relazionale in senso ampio si collocano anche le iniziative relative al Knowledge Transfer, spin-off e brevetti che trasferiscono sul territorio e valorizzano in maniera concreta i risultati della ricerca sviluppata all’interno dell’Ateneo. Ulteriore obiettivo: focalizzare i driver strategici, in particolare nei Dipartimenti, volti alla creazione ed al consolidamento di reputazione, fiducia e rete di relazioni verso gli stakeholders, anche in correlazione alla capacità di attrarre risorse finanziarie da convenzioni con enti esterni e dal settore corporate, e di definire un sistema di indicatori di risultato nell’ottica del miglioramento continuo.

Valore per gli utenti

Valore nei confronti degli utenti Le Università si trovano in una fase di trasformazione verso le multiversity, istituzioni multi-obiettivo, che devono aumentare il capitale sociale medio dei cittadini, assicurando l’educazione permanente, la produzione di servizi, la creazione di imprese, l’applicazione di ricerche scientifiche e innovazioni tecnologiche, assumendo anche la funzione di imprenditori. Questa pluralità di obiettivi si ritrova pienamente nel Dipartimento di Management, che nella sua attività di comunicazione verso i diversi pubblici di riferimento si propone di formare figure specializzate ma anche tecnici e professionalità intermedie; di attivare uno scambio sempre più integrato con gli attori socio-economici; di fare ricerca sapendola valorizzare insieme ad enti ed imprese, facendo dell’ employability uno dei suoi punti chiave. La formazione permanente – lifelonglearning - rappresenta un’ulteriore priorità europea di fronte alla rapida obsolescenza delle conoscenze. Conseguentemente i diversi pubblici di riferimento potranno trovare in una strategia di comunicazione integrata un elemento qualificante e differenziante che renderà evidente, fruibile e comprensibile l’articolazione dell’offerta didattica, delle attività di ricerca e delle relazioni con gli stakeholders.

Originalità

Originalità del progetto L’applicazione del paradigma della Total Corporate Communication alla realtà universitaria trova il suo fondamento nella letteratura italiana e straniera nell’ambito degli studi sull’higher education. L’originalità della proposta di basa su orientamento strategico ed operativo verso la creazione di capitale relazionale e reputazionale e si propone uno sviluppo nel medio- lungo periodo, basandosi sulla fiducia reciproca ed interattiva con tutti i soggetti della catena del valore soprattutto con una finalità di servizio alla società ed ai cittadini.

isecc

Inclusione sociale Le attività di comunicazione e relazione con le parti sociali rappresentano un elemento fondamentale nella condivisione di necessità e opportunità nell’ambito del mercato del lavoro, valutando esigenze e sviluppi futuri. L’identità creata dalle attività di comunicazione integrata rendono più efficace la riconoscibilità del Dipartimento come interlocutore nel processo di sviluppo sociale attraverso i propri docenti di riferimento, le attività di progettazione e la capacità di delivery. Un esempio di questa attività di concertazione è rappresentata dall’attivazione del nuovo corso di Amministrazione Aziendale in modalità Telematica che consentirà l’accesso all’istruzione superiore anche a soggetti finora impossibilitati alla frequenza.

Partecipazione

Partecipazione Il modello propone non solo una valutazione continua della “customer satisfaction” nelle sue diverse accezioni e modalità di rilevazione – anche collegata al sistema di valutazione della qualità – ma propone anche una concezione diffusa del marketing perché tutte le persone appartenenti all’organizzazione del Dipartimento saranno coinvolte e dovranno contribuire non solo alla condivisione delle informazioni ma anche alla realizzazione del sistema identitario; ne dovrebbero diventare evangelist e portatori del sistema valoriale verso i diversi stakeholders. L’implementazione del piano di comunicazione integrata all’interno di un’organizzazione viene infatti definita come uno strumento di apprendimento organizzativo. Per quanto riguarda le relazioni con i soggetti esterni all’organizzazione è ormai consolidata l’importanza dei contenuti creati dagli utenti e risulta quindi fondamentale per il Dipartimento attrezzarsi in modo da raccogliere ed elaborare questi contributi in maniera sistematica ed organizzata, attraverso un processo strutturato per non perderne il valore comunicativo e la possibilità di analisi dei feed-back.

Territorio

Impatto sul territorio La definizione “Università motore di sviluppo del territorio” fa parte del piano strategico elaborato dall’Ateneo ed una chiara identità declinata in un sistema di relazioni e di fiducia con i partner è lo strumento fondamentale attraverso cui attuare questa strategia.

Impatto ambientale

Originalità del progetto Il modello di riferimento per l'implementazione della strategia è quello delle smart communities,capaci di generare nuove conoscenze attraverso tecnologie a basso impatto ambientale e strumenti paperless. L'impatto ambientale diventa esso stesso peraltro anche contenuto di comunicazione istituzionale attraverso la possibile redazione del bilancio di sostenibilità nell'ambito del piano di comunicazione integrata.

Settore

Settore Il settore di riferimento è quello della comunicazione delle PA (legge 150/2000) per quanto riguarda gli aspetti strettamente istituzionali, ma si articola successivamente in altri settori secondo il pubblico di riferimento interessato e i servizi oggetto della comunicazione.

Scalabilità, replicabilità, internalizzazione

Scalabilità, replicabilità, interalizzazione Il modello proposto ha il suo focus nella creazione dell'immagine coordinata e nel portale del Dipartimento attivato su CMS- Drupal, appositamente studiato per consentire attività ed interazioni in base alla profilazione dell'utente ed ad obiettivi relazionali condivisi secondo intenti comuni e partnership. Per questo può essere considerato un "modulo base" replicabile secondo obiettivi comunicativi su pubblici più ampi e diversificati, con particolare attenzione ed efficacia nei confronti dell'internazionalizzazione.

Sostenibilità economica

Sostenibilità economica I costi del progetto sono legati inizialmente alla messa in atto del modello organizzativo, alla realizzazione degli strumenti di comunicazione (in prima istanza i tools di base, a seguire quelli maggiormente finalizzati) e all'acquisizione dei profili necessari al kick-off ed allo sviluppo del progetto in un periodo di 3-5 anni. La differenza rilevante di costi si può definire a seguito delle attività di un'eventuale pianificazione media o di attività sistematica di ufficio stampa.

Canali

Inclusione sociale del progetto I canali derivano dalle finalità di comunicazione verso i diversi stakeholder, declinati nello specifico a seconda degli obiettivi da raggiungere. Di rilievo la scelta di modalità e canali verso la realtà interna.

Comunicazione

Canali del progetto Il piano di comunicazione integrata si pone l'obiettivo di coordinare tutti gli obiettivi e le azioni di comunicazione verso un sistema di creazione di relazioni e reputazione; nell'ambito del piano si effettuano le attività di budgeting e consuntivo; si attivano gli strumenti di monitoraggio dei risultati per un processo di miglioramento continuo.

Processo

Processo del progetto Il processo coinvolge parallelamente la Direzione, i promotori del progetto e gli appartenenti all'organizzazione.

Relazioni

Relazioni del progetto Stakeholders in senso lato: studenti attuali e potenziali, docenti, sistema delle imprese, PA, media, cittadini, opinione pubblica, associazioni di categoria, parti sociali, pubblici esteri, altre Università .....